Masterchef e il dolce stil novo

Non ho fatto in tempo a “battezzare” Beatrice come la mia preferita tra le concorrenti di Masterchef, che subito i giudici l’hanno fatta fuori senza un perché. O meglio, forse un perché c’è: era una delle poche carine, decenti, educate in mezzo a un covo di vipere sempre pronte a mordersi e sputare veleno. Donzella da dolce stil novo, Beatrice tanto gentile e tanto onesta pareva che non faceva spettacolo, come Valentina o come la timida Viola, altre eliminate precoci della scorsa edizione. “Masterchef non è per fragili”, dice Cracco, e infatti a volte l’impressione è che la gente venga eliminata più per questioni caratteriali che non per i piatti. Alice e e Luigi avevano cucinato peggio di Beatrice, secondo quanto detto dagli stessi giudici. L’eliminazione delle due biondine (meritatissima quella di Alice) riporta in parità la sfida maschi-femmine, ora 7-7, anche se le donne restano più forti.


La Mister Magoo di quest’anno, invece, degna erede della hostess Arianna giunta quinta l'anno scorso salvandosi sempre per pure botte di paniere, è la farmacista Marzia. Miracolata dal tiramisù (è una delle poche a saper fare i dolci, in questo caso stil vecchio) potrebbe cavarsela anche nella prossima puntata dove arriverà quel simpaticone di Iginio Massari. Meno male che ci sarà anche Valentino Rossi, a compensare.


Nel borsino dei favoriti crolla Maradona (ma era confuso e infelice causa influenza); risale il filosofo Giovanni col solito piatto che lo tagli ed esce l’uovo liquido, una roba che non mangerei neanche sotto tortura; sale alle stelle il pingue Dario, che è l’altro per cui faccio il tifo. Devo dire che il suo risotto ai gamberi e mojito non è il tipo di piatto che preferisco, mi sembra una roba molto Anni Ottanta: periodo straordinario per l’economia, la musica, i Los Angeles Lakers e tante altre cosette, ma non certo per la cucina. Tra le donne bene Rubina, meno antipatica del solito, la sindacalista Lucia e la mammina Erica. Di Alida mi chiedo se hanno tagliato e mandato in onda solo le frasi da stronza che ha detto, o se lei è così e basta (opto per la seconda ipotesi). Sylvie è una magnifica e raffinata tartare, insomma carne morta in vista della prossima eliminazione.

Quanto a Cannavacciuolo, che continuo a ritenere inutile, ci ha regalato una "perla" notevole scegliendo la "pizza di spaghetti" (pasta avanzata ripassata in padella con le uova) come piatto forte di un "picnic chic". Altro che mappazzone, questa è Mappatella Beach.

 
< Prec.   Pros. >
 
         


WDG BRUICK