Massini, un corso di corsa
Il mio 2015 da podista si è chiuso come meglio non poteva. Ho corso poche gare, solo quattro, ma sono riuscito a centrare i miei personal best su 10.000, mezza maratona e maratona. La quarta gara l'ho fatta con mia moglie Marta, fianco a fianco, per festeggiare con 21 km i 21 anni della nostra storia insieme. Proprio grazie a Marta ho cominciato il nuovo anno con il passo giusto: per i miei 50 anni, lo scorso settembre, mi aveva regalato un "corso di corsa" con Fulvio Massini, grande allenatore diventato un guru per migliaia di podisti. Il corso l'ho fatto a Firenze dal 3 al 6 gennaio ed è stata una bellissima esperienza. Molti pensano che correre sia un gesto naturale, e in effetti lo è, ma la tecnica di corsa si può e si deve perfezionare come quella di qualunque altro sport. I consigli che ho ricevuto saranno preziosi, ed è stato impressionante vedere Fulvio correre: dà l'impressione di un treno sui binari, perfetto, costante, capace di ottimizzare ogni gesto per non sprecare energie e ottenere il massimo rendimento. Pur essendo un'enciclopedia della corsa, mi è sembrato una persona umile e sempre disposta a imparare e aggiornarsi. Il suo corso comprende esami fisici, riprese video che aiutano a correggere gli errori, consigli sull'allenamento e sull'alimentazione, test di Conconi, uscite in strada per ammirare il centro di Firenze o le sue colline. Ma so che fa corsi anche in montagna e al mare, abbinando sport, divertimento e vacanza. Il messaggio più importante, alla fine, è che dobbiamo "correre per stare bene" fisicamente e psicologicamente, approcciando la corsa con la giusta misura, senza diventare maniaci né schiavi. Ed è con questo spirito che guardo al 2016, a cominciare dalla Maratona di Barcellona di metà marzo. 
 
< Prec.   Pros. >
 
         


WDG BRUICK