Da Camogli a Barcellona, in compagnia
Il mese di marzo è stato molto produttivo, sul piano della corsa. E così comincia a farsi concreta la speranza di concludere entro l'anno la mia supermaratona virtuale tra Camogli (Villa Patrizia, dove abita il commissario Luciani) e Barcellona (chi ha letto il mio ultimo libro sa perché) dove ho scelto come punto di arrivo la cattedrale di Santa Maria del Mar. Dopo gli 86 chilometri di gennaio e i 76 di febbraio, marzo ne ha portati alla causa ben 160. Trasferendo sulla carta quanto fatto sulle strade di casa mi sono lasciato alle spalle l'Italia, Nizza, Cannes e compagnia e mi trovo ora a Le Muy, in Provenza. Ma conto di proseguire in fretta per Tolone e Marsiglia. Certo la costa della Francia è più lunga di quello che sembra. Per fortuna tanti degli ultimi chilometri li ho fatti in compagnia: un "lungo" di 28 con Guerrino ed Enzo, che ringrazio, e una mezza maratona (a Savona, in realtà) insieme a Marta. In compagnia la strada è molto meno faticosa. Totale chilometri corsi 322, ne mancano 677.
 
< Prec.   Pros. >
 
         


WDG BRUICK